Firma elettronica

La firma elettronica autografa

Una delle forme di firma elettronica autografa si realizza attraverso pads, dispositivi per la captazione della firma autografa. Questi dispositivi possono essere appilcati per la digitalizzazione della maggior parte dei processi interni dell’impresa ed anche alcuni esterni.

- Cosí per esempio, buona parte dei processi interni in cui è nesessaria la firma (autorizzazioni, ricevute, ordini, contratti, ecc.) potranno essere realizzati
1° senza stampare su carta il documento e
2° senza dover, in seguito, organizzare e archiviare fisicamente il documento.
Nel momento in cui si vorrà trovare uno di questi documenti, non si dovrà far altro che introdurre il nome del documento nel computer, invece di scendere al magazzino per cercarlo.


Quindi, la firma elttronica autografa, attualmente, ha già due vantaggi evidenti: risparmio (tempo e materiali) e rispetto per l’ambiente.


- Per quanto riguarda i processi esterni, il dispositivo per la firma elettronica entra in gioco per la firma di contratti e documenti per il cliente. Il cliente firmerà come sempre su carta, che sarà sul nostro pad o "blocco" delle firme. In questo modo il cliente avrà la sua copia firmata su carta e la banca quella firmata elettronicamente.


Possiamo allora aggiungere un’ulteriore vantaggio ai due precedenti, l’immagine. Un’immagine di impresa moderna e che rispetta l’ambiente.


Vantaggi della firma elettronica autografa

  • Mediante la firma elettronica autografa si elimina lo scontro tra i vari mezzi, vale a dire che si evita la stampa su carta per la firma.
  • Dato che la firma è intrasferibile, la firma elettronica autografa è una forma di identificazione che, al contrario delle passwords e chiavi, non si può rubare nè dimenticare.
  • La firma è senza dubbio un atto volontario.
  • La firma è un processo riconosciuto da tutti che funge da garanzia di un accordo volontario.
  • Colui che sottoscrive non deve necessariamente essere socio di una compagnia per poter utilizzare la firma elettronica autografa.
  • La firma catturata con la firma elettronica autografa puó essere esaminata da esperti grafologi (comparando, per esempio, la firma elettronica con un’altra realizzata su carta).

Per la firma elettronica autografa avrà bisogno di:


Un pad o dispositivo di firma elettronica in grado di catturare o registrare la firma autografa e tutti i suoi aspetti, tali come il tempo, la pressione ed il tracciato.


Avrà bisogno anche di un programma capace di codificare la firma elettronica in modo sicuro e asimmetrico in un documento elettronico con potere dimostrativo.


Il sistema di cui ci serve dovrà essere capace di captare la firma scritta in maniera tale che, in caso di processo, e nonostante si tratti di una firma elettronica, un grafologo possa verificarne l’autenticità.